domenica 30 settembre 2018

Il blog del PD di Casola Valsenio emigra su www.pdromagnafaentina.it/casolavalsenio/

Il blog del PD di Casola Valsenio emigra su www.pdromagnafaentina.it/casolavalsenio/
Abbiamo condiviso con gli altri Circoli PD della Romagna Faentina (Brisighella, Castel Bolognese, Faenza, Riolo Terme e Solarolo) l'idea di dare vita a un unico sito del PD del nostro territorio, che dedichi spazio e attenzione a notizie e approfondimenti sui temi di politica nazionale ed internazionale, regionale e provinciale, sull'attività e l'azione di governo dei diversi livelli istituzionali e delle rappresentanze del PD, con un'attenziona particolare al lavoro e all'azione del PD nei territori e nell'Unione dei Comuni della Romagna Faentina.
Senza trascurare la situazione, le condizioni, le azioni in ambito sociale, ambientale, civile, economico delle singole realtà territoriali e comunali.

Ogni Circolo comunale del PD, ha una propria sezione, che permetterà a chi vorrà consultare il sito di volgere lo sguardo sull'intero territorio e su ognuna delle identità civili, culturali, economiche e politiche che compongono la Romagna Faentina.

Il nuovo indirizzo del sito del PD di Casola Valsenio è www.pdromagnafaentina.it/casolavalsenio/ 

lunedì 27 agosto 2018

Casola Valsenio, la Festa de l'Unità 2018 dal 27 al 29 luglio e dal 3 al 5 agosto

La 71ma Festa de l'Unità di Casola Valsenio si terrà da venerdì 27 a domenica 29 luglio e da venerdì 3 a domenica 5 agosto, nell'area esterna della Palestra Amleto Rossini, in Viale Domenico Neri.

Gli spettacoli
Venerdì 27 luglio, Morara Swing Band
La musica swing e le canzoni dei più famosi autori italiani. Fanno parte della band, Manuel Morara (voce), Luigi Moscatello (pianoforte), Iader Berti (contrabbasso), Renato Cardone (batteria) e …sax tenore, sax soprano, sax baritono, clarinetto, trombone.

Sabato 28 luglio, Sarabanda
Tra il rock e il blues, senza dimenticare la musica italiana: la band è composta da Sara Zannoni (voce), Nicola Dotti (chitarra e voce), Giorgio Randi (basso) e Andrea Tedaldi (batteria).

Domenica 29 luglio, Quarto Stato
La band, nasce nel 2010, nel nostro territorio – l’Appennino Tosco-Romagnolo; è formata da Fabio Tondini (voce e chitarra), Samuele Chiozzini (chitarre varie); Nicolò Benericetti (basso); Federico Quadalti (batteria).
A inizio serata (20.30/21.30), sarà sul palco il gruppo casolano BLACK JACKETS

Venerdì 3 agosto, Vittorio Bonetti e Cristiano Cavina
Ritorna alla Festa di Casola Valsenio il pianobar di Vittorio Bonetti e, con lui, per una straordinaria serata di musica, parole e suggestioni, lo scrittore casolano Cristiano Cavina.

Sabato 4 agosto, Rococò
La band, composta da Vonn Washington (basso e voce), Nicola Dotti (chitarra e voce), Manuel Montero (batteria), Samuele Benini (tastiere e voce), suona musica funk e soul, dalle prime hit degli anni 60'/ '70 fino ai successi più recenti.

Domenica 5 agosto, Trio Italiano
Gruppo storico faentino formato da Paolo Giovannini (chitarre e voce), Gaetano Barbarito (voce), Raffaele Montanari (basso e chitarra). Il trio formatosi tanti anni fa conduce serate all'insegna della musica leggera italiana.

Nell’area spettacoli, BAR con drink e cocktails.

Lunedì 6 agosto, ore 20,30
TOMBOLA di beneficenza a favore di AMACI



LA GASTRONOMIA 

giovedì 21 giugno 2018

Agricoltura e produzione di energia da fonti alternative: il Gal presenta il bando a Riolo Terme, il 4 luglio

Il Gal L’Altra Romagna, organizza un incontro pubblico per presentare al territorio lo stato di avanzamento di attività e bandi della propria Strategia di Sviluppo Locale e in particolare per la presentazione del bando pubblico “Diversificazione attività agricole con impianti per la produzione di energia da fonti alternative”.

Leggi la notizia sul sito PD Romagna Faentina/Casola Valsenio

lunedì 18 giugno 2018

Carta d'identità elettronica: al via il rilascio a Casola Valsenio


Leggi la notizia sul sito PD Romagna Faentina/CASOLA VALSENIO 

Sabto 23 giugno, Giornata della Lavanda e Notte Viola


Leggi la notizia sul sito PD Romagna Faentina/CASOLA VALSENIO

Dal 4 giugno, nuova dislocazione degli uffici comunali

Leggi la notizia sul sito PD Romagna Faentina / CASOLA VALSENIO

Unione dei Comuni. Il progetto di riforma proposto dalla Giunta per il rafforzamento dell’Unione e il pieno riconoscimento del ruolo dei Comuni e degli organi democratici

La firma dell'atto costitutivo dell'Unione della Romagna Faentina nel novembre 2011
Dopo un’intensa opera di conferimento formale dei servizi – che si è completata dall’1 gennaio 2018 – l’Unione della Romagna Faentina, forte dell’esperienza maturata in questi primi anni di attività, è pronta per promuovere quella riorganizzazione, quella riforma del rapporto Unione-Comuni che, con le necessarie modifiche Statutarie e regolamentari, valorizzi e riconosca pienamente il ruolo e la responsabilità delle rappresentanze democratiche elette dai cittadini nei Comuni – Sindaci, Assessori comunali, Consigli comunali – e, nel contempo, affermi e valorizzi il ruolo programmatorio, di integrazione nella gestione dei servizi e delle funzioni dell’Unione dei Comuni, intesa come forma avanzata di governo territoriale al servizio delle singole comunità locali e dell’intera comunità della Romagna Faentina.

Leggi la notizia sul sito PD Romagna Faentina/CASOLA VALSENIO

lunedì 11 giugno 2018

Il voto amministrativo in 18 Comuni dell'Emilia-Romagna

Dichiarazione di Paolo Calvano, Segretario regionale PD Emilia-Romagna

Ieri in #EmiliaRomagna si è votato in 18 Comuni. Due di questi, #Imola e #SalsomaggioreTerme, andranno al ballottaggio il prossimo 24 giugno, gli altri hanno già eletto i propri sindaci, al Partito Democratico e al #centrosinistra ne vanno nove. Abbiamo confermato i nostri sindaci uscenti a #CastelvetroPiacentino (Piacenza), #Galeata (Forlì/Cesena), #Gemmano (Rimini) e #Polinago (Modena). Vinto con candidati nuovi in Comuni in cui eravamo amministrazione uscente a #Camposanto (Modena), #CastelnovodiSotto e #SanPolodEnza (Reggio Emilia) e strappato al centrodestra #Camugnano (Bologna) e #Guglia (Modena).

giovedì 7 giugno 2018

Comitato di Gemellaggio. Dal 14 al 16 giugno, la Festa di Inizio Estate-Sommeranfagsfest

La Festa di Inizio Estate-Sommeranfangsfest - organizzata dal Comitato di Gemellaggio di Casola Valsenio - si svolgerà nel centro policulturale Le Medie, nel cortile e nell'area verde annessa al Centro le Colonne, da giovedì 14 a sabato 16 giugno.


Saranno tre serate con i gruppi e le formazioni musicali casolane: giovedì 14, è in programma il concerto Corpo Bandistico "G. Venturi" e il saggio di fine anno degli allievi della Scuola di Musica; venerdì 15, "Maind the Gap"; sabato 16, "Quarto Stato". Il palco e l'area spettacoli, verrà allestita nel cortile de Le Medie.
Lo stand gastronomico - con piatti romagnoli e tedeschi e tanta birra originale tedesca - è nel tendone del Centro Le Colonne.

Delrio a Conte: “Studi la Costituzione, non sia un pupazzo in mano ai partiti”

“Lei ha detto di essere orgoglioso di essere populista, ma stia attento perché in nome del popolo sono stati commessi genocidi: sto parlando della storia dell’Europa”
La dichiarazione di voto del capogruppo del Pd a Montecitorio

venerdì 1 giugno 2018

In tanti per dire no all’Italia giallo-verde, Martina: “Da questa piazza si può ripartire, facciamolo insieme”

Grande successo della manifestazione a Roma. Guarda il video 

Il primo no, forte, composto, un no repubblicano e europeo, anche unitario. C’è il Pd, e non solo. Roma-Milano, due piazze che “parlano” nel primo giorno colorato di giallo-verde (e striato di nero), due manifestazioni indette dal Pd non appena Di Maio insultò Mattarella paventando un inverosimile (e infatti presto abortito) impeachment solo perché il capo dello Stato esercitando le sue prerogative costituzionali si era permesso di cancellare il nome dell’euroscettico Savona dalla casella dell’Economia: si è visto che aveva ragione, dato che Savona è stato lestamente dirottato a un dicastero di serie B come gli Affari europei.
Ma ritirata la “minaccia” dell’impeachment, le ragioni delle manifestazioni (ce ne sono state molte in questi giorni) sono restate tutte in piedi. E così, dalle 16,30 la gente è convenuta a piazza Santi Apostoli, storico teatro di tante manifestazioni uliviste – qui c’era la sede di Romano Prodi – e perciò fortemente evocativa di momenti di grande battaglia politica. Così come più tardi riempirà piazza della Scala a Milano.

Viva l'Italia, viva la Repubblica


Selezione di rilevatori per il Censimento e altre indagini statistiche

E' indetta una pubblica selezione per la formazione di una graduatoria di rilevatori per il Censimento permanente della Popolazione e delle Abitazioni e di una graduatoria di rilevatori per le indagini campionarie Istat e per le eventuali altre indagini statistiche svolte dall'Unione della Romagna Faentina  anche per conto terzi.
Le prestazioni, correlate a tali attività, sono a carattere occasionale e non prevedono alcun vincolo di subordinazione.
L'attività di rilevatore dell'Unione della Romagna Faentina dovrà essere svolta nei comuni di Faenza, Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Riolo Terme e Solarolo.
Gli aspiranti all’incarico di rilevatore dovranno presentare domanda, predisposta su apposito modulo, entro il 15 giugno 2018 alle ore 12.


Il bando e il modulo di domanda sono pubblicati sul sito dell'Unione:
http://apps.unioneromagnafaentina.it

mercoledì 30 maggio 2018

2 e 3 giugno, 15° Raduno Alpino a Casola Valsenio

La sfilata del 2 giugno 2009
Il Monumento ai Caduti nel Parco G. Cavina

Il GRUPPO DI CASOLA VALSENIO dell'Associazione nazionale Alpini - Sezione Bolognese-Romagnola, intitolato al "Maggiore Antonio Berti Ceroni", organizza il 2 e il 3 giugno, il 15° RADUNO ALPINO.
Questo il programma della manifestazione alpina:

Sabato 2 giugno 2018
- ore 17.30, Ritrovo e deposizione di una corona d'alloro al parco Nembrini;
- ore 18.15, Ritrovo nella chiesetta degli Alpini agli Olmatelli e alzabandiera;
- ore 18.30, Celebrazione della messa in memoria degli "Alpini andati avanti".

Domenica 3 giugno 2018
- ore 08.30, Ammassamento con buffet nel parco Giulio Cavina;
- ore 09.15, Alzabandiera;
- ore 09.30, Messa nella chiesa parrocchiale di Casola Valsenio;
- ore 10.30, Sfilata degli Alpini lungo le vie del paese, con l'accompagnamento del Corpo bandistico "Giuseppe Venturi" di Casola Valsenio. Il corteo si concluderà nel parco Giulio Cavina, dove verrà deposta una corona d'alloro al Monumento ai Caduti e si terranno gli interventi di saluto delle Autorità.
- ore 12.30, Rancio alpino nei locali del Centro "Le Colonne" in via Roma 10.

martedì 29 maggio 2018

Viva l'Italia, viva la Repubblica

Si parte da Casola, in auto, alle ore 8,30 da piazza Oriani, davanti alla sede del PD.

Vogliamo stringerci a difesa delle istituzioni repubblicane e della Costituzione italiana, contro chi le sta aggredendo con arroganza

Le istituzioni della nostra Repubblica, le regole della nostra democrazia sono sotto attacco.
Non era mai successo in 70 anni che il Presidente della Repubblica fosse minacciato per costringerlo a violare il mandato costituzionale. Il Presidente della Repubblica non è un notaio che firma decisioni prese da altri ma è responsabile dell’interesse nazionale.
Lega e Cinque Stelle hanno raccontato per settimane che il leader è il programma, che non hanno mai parlato di cognomi ma di idee e, alla prova dei fatti, si sono impuntati su un nome.
Volevano far fallire tutto e riportare l’Italia alle urne.

Mobilitazione PD in difesa delle Istituzioni sotto attacco

Venerdì 1 Giugno 2018, alle ore 17:00, sarà la volta di due grandi manifestazioni a Roma e a Milano. 
Già in queste ore in diversi centri, tra cui Torino, tanti cittadini stanno manifestando la loro indignazione per ciò che Lega e M5S hanno fatto e stanno facendo. Per la loro pericolosa propaganda ai danni degli italiani. Per avere mentito sui reali obiettivi della loro iniziativa in questi ultimi 84 giorni.

Il Partito Democratico ha già espresso tutta la solidarietà al Presidente Sergio Mattarella.

"Per avere messo a rischio un Paese intero. Perché cittadini, famiglie, imprese e lavoratori non si difendono scassando la democrazia italiana.
Perché l’Euro e l’Europa sono il nostro vero scudo, la nostra reale sovranità. Andremo in piazza con la Costituzione in mano. Perché nessuno può pensare che ci sia futuro senza il rispetto della nostra Carta fondamentale”.


Così il segretario reggente del PD Maurizio Martina annuncia la mobilitazione nazionale del Partito Democratico di venerdì 1 giugno 2018.


Il bluff di Salvini. Ha usato Savona come alibi per far saltare il tavolo e andare al voto.

"Ipotizzare l'uscita dall'Euro, con un piano B studiato anche dal candidato Ministro, ha creato un disastro finanziario per l'Italia. L'ipotesi di non restituire 250 miliardi di Euro di debito pubblico, l'idea di creare una sorta di moneta parallela ha dato l'idea di un Paese allo sbando. Il Presidente della Repubblica ha esercitato le sue prerogative costituzionali come tutti gli altri suoi predecessori hanno fatto in più di una circostanza e io ne sono testimone anche personale. La Costituzione va almeno letta".
"Mattarella era pronto a firmare la nomina per il Ministero dell'Economia per il braccio destro di Salvini, Giorgetti. Ma la Lega non ha voluto. Savona ha un curriculum diverso dall'identikit del grillo-leghista: banchiere di lungo corso, uomo che ha partecipato ai convegni Bilderberg, esponente della finanza internazionale, professionalmente coinvolto in vicende come Impregilo, il ponte sullo Stretto, il Mose di Venezia.
Perché Giorgetti no e Savona sì? Cosa c'è sotto? Salvini ha usato questa vicenda come alibi perché preferisce fare campagna elettorale sulla pelle degli italiani, ma non vuole governare".
Lo ha scritto Matteo Renzi sulla sua eNews.

lunedì 28 maggio 2018

Attacco alla Costituzione. La solidarietà del PD al presidente Mattarella

Solidarietà al capo dello Stato da parte del segretario reggente Maurizio Martina e del presidente del PD Matteo Orfini.  Apprezzamento totale del suo discorso in difesa della Costituzione

Solidarietà al capo dello Stato da parte del PD. Il presidente del PD Matteo Orfini e il segretario reggente Maurizio Martina hanno condiviso la solidarietà verso il presidente Mattarella e dichiarato apprezzamento totale del suo discorso in difesa della Costituzione.
Anche Paolo Gentiloni su twitter e Matteo Renzi su Facebook sono intervenuti.
Il segretario reggente del PD, Maurizio Martina ha scritto su Twitter: “Il presidente della Repubblica ha difeso il Paese, la Costituzione, l’interesse nazionale. È il garante degli italiani. Per 80 giorni Lega e Cinque Stelle hanno invece portato in modo irresponsabile l’Italia sull’orlo di una crisi senza precedenti”.
Nel pomeriggio, Martina, a margine di una iniziativa elettorale a Cinisello Balsamo, ha sottolineato che c’è chi vuol far rischiare all’Italia di diventare una nuova Grecia.
“Penso di sì – ha detto rispondendo a una domanda sul rischio Grecia – purtroppo qualcuno vuole che l’Italia rischi quello che ha rischiato la Grecia poco tempo fa. Devono stare molto attenti perché c’è il futuro del Paese in ballo. Altro che popolo contro Palazzo. Qui siamo alla partitocrazia pentaleghista contro gli interessi generali del Paese”.

Mattarella: “Mai ostacolato la formazione del governo”

“Il presidente della Repubblica svolge un ruolo di garanzia che non hai subito né può subire imposizioni”, ha detto il Capo dello Stato

“Ho fatto il possibile per poter far nascere un governo politico”. Mattarella respinge tutte le accuse nei suoi confronti. Spiegando il percorso di questi 80 giorni di consultazioni e trattative, il presidente della Repubblica ha voluto mettere in evidenza come l’impegno per formare un governo politico non sia mai mancato.
“Ho agevolato il tentativo di dar vita a governo” tra M5s e Lega, “ho atteso i tempi per farlo approvare dalle rispettive basi di militanti pur consapevole che questo mi avrebbe attirato critiche”, ha detto Mattarella. “Nessuno può dire – ha aggiunto – che io ho ostacolato il governo che viene definito del cambiamento”.

Domenica 3 giugno, Appuntamento di Primavera al Giardino delle Erbe di Casola Valsenio

Domenica 3 giugno, ore 15,30.
Laboratorio di preparazione, impiego e degustazione di tisane.
Costo € 12,00. E' richiesta la prenotazione (tel. 054673158)

Il Giardino delle Erbe "Augusto Rinaldi Ceroni" di Casola Valsenio propone un intenso programma di incontri e appuntamenti che si dipanerà nei mesi di aprile, maggio e giugno, che culminerà con la Giornata della Lavanda e la Notte Viola, sabato 23 giugno.

giovedì 24 maggio 2018

Martedì 29 maggio, riunione del Consiglio comunale di Casola Valsenio

Il Consiglio comunale di Casola Valsenio si riunisce nella Sala Consigliare del Municipio, MARTEDI 29 MAGGIO 2018 alle ore 20.30, con il seguente ordine del giorno:

mercoledì 23 maggio 2018

La legge 194 non si tocca, si applica

Alessandro Barattoni, segretario Federazione PD Ravenna
Mirella Dalfiume, coordinamento Donne Democratiche - Federazione PD Ravenna

Il 22 maggio 1978 fu promulgata la legge 194 – Norme per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza.
In questi giorni è partita anche sul nostro territorio un’offensiva sconsiderata e inaccettabile contro questa legge da parte del movimento pro vita.
E’ bene ricordare che la legge non ha introdotto la pratica dell’aborto ma ha tolto dalla clandestinità e dall’illegalità l’interruzione volontaria della gravidanza, grazie alla capacità delle donne di imporre all’agenda politica un drammatico vissuto femminile fino ad allora relegato nel privato ed esposto da un lato al rischio di morte, dall’altro alla galera.

Di fronte all’inaffidabilità di M5S e Lega, noi daremo battaglia

“Stiamo cercando di organizzare le nostre forze per costruire l’alternativa, lo dobbiamo fare nei tempi giusti, lo dobbiamo fare col tono giusto e con le parole giuste”.
“Io sono molto preoccupato per questo approccio che Movimento 5 Stelle e Lega stanno avendo rispetto ai temi di governo nazionale”. Ne è convinto il segretario reggente del Partito Democratico, Maurizio Martina, parlando in visita al convento dei Sacri Cuori a Napoli, nel quartiere Secondigliano sui futuri scenari di governo. 

L’ex ministro sostiene che il contratto di governo giallo-verde abbia “più di 120 miliardi di spese e solo 500 milioni di coperture. Vuol dire – sottolinea – che stai presentando una cosa che è a metà tra un libro dei sogni e uno gli incubi e di mezzo c’è il Paese reale, c’è l’Italia con i suoi bisogni e con i suoi interessi”. Bisogna, quindi, rivolgere “grande attenzione per quello che fanno e per quello che promettono perché rischiamo di lasciarci di mezzo la fatica di imprese, di famiglie e di tutto il Paese che in questi anni ha lavorato per uscire dalla crisi”.

Quarant’anni di 194, una legge da applicare pienamente e difendere

Cala il numero degli aborti, ma con un numero sempre crescente di medici obiettori di coscienza a rischio la libertà di scelta

Quarant’anni fa, il 22 maggio 1978, entrava in vigore in Italia la legge 194, che da allora ha consentito alle donne, entro il novantesimo giorno di gestazione, di accedere alla interruzione volontaria di gravidanza per motivi di salute, economici, sociali o familiari.
Una norma che nell’Italia delle contestazioni e delle lotte per l’emancipazione, al culmine di una aspra battaglia politica e civile portata avanti da radicali, sinistra e associazioni femminili, sancì nero su bianco due principi fondamentali: quello della laicità dello Stato, che cessava di ritenere un reato ciò che per alcuni era “peccato”, e il rispetto della libertà di scelta in materia di scelte individuali.

26 e 27 maggio, 9° edizione della FESTA DELLO SPORT

Sabato 26 e domenica 27 maggio si terrà a Casola Valsenio la 9° edizione della FESTA DELLO SPORT che vedrà impegnate le associazioni sportive in una bella vetrina di opportunità. Sarà occasione per fare festa e partecipare alla 1° COLOR RUN!
Sabato 26 maggio, alle ore 10.00 - Inaugurazione del campo sintetico “FORZA CASOLA” per tennis e calcetto al Parco Pertini
***
IL PROGRAMMA