domenica 2 luglio 2017

CASOLA E' UNA FAVOLA 2017 - dal 23 luglio al 14 agosto -tra circo, comicità e Mercato della fantasia

Teatro, musica, laboratori d’arte, passeggiate notturne, percorsi fra i boschi, Mercato della Fantasia, workshop di Disegno Brutto e di Circo Teatro. Questa è Casola è una Favola, una delle manifestazioni culturali storiche vanto dell’Emilia Romagna che richiama grandi e piccoli alla scoperta di un territorio straordinario che ha fra le sue bellezze il Parco del Cardello e la Casa Museo di Alfredo Oriani, il Giardino delle Erbe, l’Abbazia di Valsenio, la Rocca di Monte Battaglia, che per l’occasione si trasformano  in suggestivi palcoscenici naturali.

Dal 23 luglio al 14 agosto le colline di Casola Valsenio si tingono dei colori dello spettacolo dal vivo ospitando artisti provenienti da tutta Italia, ognuno con la propria abilità che sia essa la parola, il burattino, la marionetta, la musica, la scultura, il disegno, per condividere visioni d’arte e di vita diversi, perché solo nella diversità può nascere la bellezza del nuovo.

La cultura del ben-essere, dello stare bene insieme, ha radici profonde nell’animo umano e trova compendio lá dove l’armonia riesce a regnare. Questo accade quando la bellezza dell’arte si unisce alla bellezza della natura e  Casola è una Favola, nel suo piccolo, cerca proprio questa scintilla, questa fusione. Questa l’anima del cartellone 2017, con tanti artisti, alcuni volti noti, altri più di nicchia, ma uniti dalla comune ricerca del bello.

Tra questi Stefano Nosei, i Gemelli Ruggeri, Armamaxa Teatro, Daria Paoletta, Silvia Civilla, Fioravante Rea, Enrico Messina, Giuseppe Ciciriello, Marco Renzi, Denis Campitelli, Davide Visconti, Francesca Zoccarato, Monia Visani, Daniele Faziani, Alessandro Bonaccorsi, MariaSole Brusa, Tinto Grass.

Il sipario si apre domenica 23 luglio alla Chiesa di Sopra, dove oggi come ieri, la campana annuncia i nuovi venuti al mondo,ed il cui panorama mozzafiato fa da sfondo alla prima serata dedicata tutta alla Romagna. Protagonisti  l’autore Andrea Ferri, l’attore Denis Campitelli, la cantante e attrice Monia Visani e i musicisti Andrea Branchetti, Daniele Paganelli, Giovanni Tardini per una serata rilassante e divertente alla riscoperta di radici comuni.

Al calar del sole, dalle ore 20,45 la presentazione del libro: Famiglie Casolane. La popolazione del territorio di Casola Valsenio nei censimenti napoleonici (1802-1812)  Il volume, edito da Il Nuovo Diario Messaggero, a cura di Andrea Ferri, nasce dal censimento voluto dall’amministrazione napoleonica che si avvalse della collaborazione dei parroci delle diciassette parrocchie formanti l’attuale territorio del comune di Casola.
I Gemelli Ruggeri

Alle ore 21,30 La Rumagna l’è fata, Recital in lingua romagnola di e con Denis Campitelli Organetto diatonico: Andrea Branchetti . E infine per concludere in musica alle ore 22,30 “Un nome, una storia…una canzone” Monia Visani voce, flauto – Daniele Paganelli voce, chitarra – Giovanni Tardini, pianoforte.

L’ultimo venerdì di luglio, il 28, ecco che il paese si trasforma in un allegro e colorato Mercato della Fantasia, una serata di spettacoli, artisti di strada, racconti e mercatini di  creativi, artigiani  e bambini Tante bancarelle a tema fiabesco, dove a cavallo dell’asinello, accompagnati  da un allegro corteo di animali da fattoria, si avrà la possibilità di incontrare Cappuccetto Rosso, Biancaneve o chissà, anche Peter Pan. A partire dalle ore 20,00 in Piazza Sasdelli e nelle vie del centro si susseguiranno gli spettacoli Varietà Prestige: lo spettacolo in carne e legno di e con Francesca Zoccarato di marionette a filo e clownerie e Valigia ad una Piazza di e con Dadde Visconti, premiato come miglior spettacolo al Festival Internazionale di strada di Vevey (CH) nel 2003. Si tratta di due spettacoli che hanno conseguito un ottimo successo di pubblico e di critica e che coinvolgono adulti e bambini in egual misura. Su Varietà Prestige hanno scritto:“Una donna marionettista è un caso raro, che sia anche ironica e disinvolta sul palco è un mix perfetto!” (Elena Scolari- Eolo, rivista di teatro) Quella sera prenderanno anche vita i primi racconti ,in anteprima , della Notte delle Favole, e Sonia Galliani, storica narratrice Casolana, presenterà per la prima volta, il suo libro “Come le volpi” una sua personale raccolta di storie e racconti.

Dal 10 al 14 agosto si entra nel vivo della Festa dei Racconti dimenticati, che celebra quest’anno  il suo decimo compleanno. Il corso sull’arte di raccontare le fiabe della tradizione orale ha quest’anno sviluppato il tema centrale dell’albero genealogico, dei legami famigliari. Un albero dei nomi che ri-costruisce legami, dove passato e presente si intrecciano, dove realtà e racconti si fondono. L’intero paese di Casola Valsenio ed i suoi abitanti, hanno studiato, ricercato, si sono  messi a disposizione, aprendo le porte delle proprie case mettendosi a nudo e svelando le proprie piccole epopee familiari, il proprio vissuto. Un viaggio personale, unico e irripetibile. Straordinario, così come straordinarie sono state le storie raccontate nei cortili in questi dieci anni. In ogni cortile si raccontano  una, due , a volte tre storie diverse, ed in ogni cortile, ad affiancare il grande lavoro degli abitanti di Casola, è sempre presente un attore/narratore professionista che per un giorno intero si  mette al servizio ‘del proprio cortile’ insegnando la propria arte ai non- professionisti, in un gioco dove accoglienza  e arte di tengono a braccetto in un cammino di grande umanità .

È proprio questa la magia della Notte delle Favole serata centrale del ricco cartellone della Festa dei Racconti dimenticati sabato 12 agosto.

Il 10 agosto, la prima serata, come da tradizione, si salirà alla Rocca di Monte Battaglia, sita su di una cima che si erge ripida a 715 metri di altezza, un luogo incantevole, privilegiato per lo sguardo sull’orizzonte e sul cielo. Nella magica notte in cui cadono le stelle, lontani dall’inquinamento luminoso, un armonioso Quartetto d’Ance italiano composto da Mauro Bedetti, Roberto Ricciardelli, Daniele Faziani e Lorenzo Bettini suonerà musiche di Beethoven, Mozart, Francoix per accompagnare la serata più romantica dell’anno e per gli amanti delle prelibatezze romagnole, sangiovese, piada fritta e piadina amorevolmente preparati dalla sezione ANPI di Casola Valsenio che a Monte Battaglia ha il suo quartiere generale, dato che qui passa la Linea Gotica e Monte Battaglia è uno dei primo Monti di Pace in Italia, un altro racconto dimenticato.

La mattina dell’11 agosto iniziano i corsi presso il Giardino delle Erbe.

Per gli adulti la versione “en plein air” del Corso di disegno brutto a cura di Alessandro Bonaccorsi visual designer , facilitatore grafico e autore. Il disegno come strumento quotidiano di supporto al pensiero e all’espressione di sé. Per tutti quelli che dicono di non saper disegnare. Si stimolerà la capacità di rompere gli schemi delle proprie abitudini per liberare le nostre capacità di visualizzazione. Da Munari allo sketchnoting, dagli scarabocchi agli esercizi surrealisti, dai simboli alla calligrafia.

Dedicato ai più piccoli invece (e nella stessa fascia oraria del Corso di Disegno Brutto, dando così la possibilità ai genitori di frequentare il workshop in tutta tranquillità)  il Corso di Circo Bonsai per i bambini a partire dai 4 anni a cura di Maria Sole Brusa, giovane attrice e abile marionettista. Percorso teatrale ed espressivo in cui alcuni strumenti e suggestioni del mondo del circo fanno da sfondo alla scoperta del corpo, dell’altro e della possibilità dell’immaginazione. Ad ogni incontro i bambini incontreranno uno strambo personaggio (marionetta o burattino), un giocoliere, un prestigiatore, un clown, un’acrobata, che attraverso una storia li condurrà nel suo bizzarro mondo introducendoli ad una disciplina e alle atmosfere del circo.

La sera, appuntamento alle ore 21, all’Abbazia di Valsenio con lo spettacolo Robin Hood, la storia di Roberto di Legno che colpiva sempre nel segno per la regia di Micaela Sapienza, della compagnia Armamaxa Teatro. Arrivano dal sud (Foggia) per raccontarci una leggenda del nord, due attori che, come cantastorie da piccolo borgo, evocano la storia di Robin Hood e la trasformano, la inventano e ci giocano, se la cuciono addosso e ci si ritrovano dentro. Robin Hood di Sherwood, il fuorilegge per antonomasia, è forse l’unico personaggio della cultura europea che sia riuscito ad attraversare con perfetta naturalezza,  tutti i mass media che si sono succeduti dal Basso Medioevo fino ad oggi: dalla tradizione orale dei mercati e delle fiere fino al villaggio globale della comunicazione televisiva e cinematografica. Alle 23,00 appuntamento al Giardino delle Erbe per la passeggiata notturna dal titolo “Le Reve Blanc “ al chiaror di luna, alla ricerca di visioni, suoni e profumi.

A cura di Sauro Biffi Direttore del Giardino, Roberta Colombo Teatro del Drago, Sabina Ghinassi RavennArte. In collaborazione con Rete Almagià, all’interno del progetto “Appunti per un Terzo Paesaggio”, dedicato alla filosofia del paesaggista francese Gilles Clément e alla sua riflessione sul mondo inteso come un grande Giardino Planetario.

Sabato 12 agosto è la giornata dedicata ai racconti dimenticati: dal primo pomeriggio il paese ospita attori professionisti provenienti da tutta Italia, che insieme ai partecipanti al Corso sull’arte di raccontare le Favole della tradizione orale, Casola Valsenio si trasforma in un grande palcoscenico a cielo aperto, una serata dove la magia del Teatro entra nel cuore del paese aprendo al pubblico le porte dei cortili  privati delle case: luoghi intimi, nascosti e preziosi, dove ascoltare ,in un rito collettivo , storie che vengono da lontano, racconti popolari, di vite vissute, fiabe della tradizione, come in un grande affresco della nostra società. I cortili si apriranno alle ore 20,45, 1euro= 1 storia è  la magica Notte delle Favole

Domenica 13 agosto alle ore 21 in Piazza Sasdelli  ospiti I Gemelli Ruggeri e gli SKAS ( Sgombero Kantine Attici e Sofà) una band di sette elementi. Racconti, musica da ballare e da ascoltare, un fil rouge che collega Drive in a Zelig. Musica live anni ’60-’70-’80 e 2050 condita da pezzi irripetibili. I Gemelli Ruggeri sono un duo comico italiano formato da Eraldo Turra  e Luciano Manzalini . La loro carriera si snoda tra televisione, teatro e cinema lungo tutti gli anni Ottanta e Novanta caratterizzata sempre da una comicità surreale e dissacrante.

L’edizione 2017 si chiuderà lunedì 14 agosto interamente al Parco del Cardello. La mattina, per i più volenterosi,  la passeggiata dal titolo I segreti del Cardello, piccolo trekking con soste narrative, adatto anche alle famiglie, alla scoperta del grande parco della tenuta del Cardello, Racconti e aneddoti a cura dello scrittore Cristiano Cavina, del giornalista e storico Beppe Sangiorgi e dei narratori di Casola è una Favola .Percorso a cura del gruppo “Podisti Casolani” con le guide Massimo Tabanelli e Oriano Baracani.

La sera invece, alle ore 21,00 si chiude l’edizione 2017 in compagnia di Stefano Nosei con il  suo nuovo spettacolo di teatro-canzone “Sono nato delicato” che nasce dal suo lavoro discografico “Lovin’ James”,  interamente dedicato al cantautore statunitense James Taylor ,al quale hanno partecipato anche Paolo Fresu e Rocco Tanica.

Sul palco insieme a Stefano Nosei il chitarrista e produttore del disco Andrea Maddalone. La regia è affidata a Roberto Alinghieri che ha anche curato il testo. Il lato delicato delle cose è solo un lato, certo, ma lo spettacolo ce lo racconta e ce lo canta come in una guida al tour dell’esistenza. E quando il lato delicato delle cose non c’è lo immaginiamo. Guardiamo le cose da  un’altra prospettiva, le reinventiamo. E le capiamo meglio .Un viaggio di teatro e musica .Si sorride, si pensa e ci si fa cullare. Cambiare prospettiva, a volte, è l’unica soluzione.



*****

“Casola è una Favola” è una manifestazione del Comune di Casola Valsenio diretta ed organizzata da Teatro del Drago/Famiglia d’Arte Monticelli, in collaborazione con: Pro Loco Casola Valsenio, A.N.P.I di Casola Valsenio, IF Imola Faenza tourism company, Il Giardino delle Erbe Augusto Rinaldi Ceroni, Fondazione Casa di Oriani, Rete Almagià. Con il contributo di: Regione Emilia – Romagna, , BCC, Zerocento Cooperativa sociale Onlus, Mibact

Gli eventi Musica nei Luoghi delle Storia e Mercato della Fantasia sono realizzati grazie al contributo di: Unione della Romagna Faentina servizio promozione economica e turismo – Atmosfere Faentine

La manifestazione ha il patrocinio di: Unima Italia -Unione Internazionale della Marionetta e di ATF – Associazione dei Teatri di Figura.

Programma completo su FB Casola è una Favola e sul sito www.teatrodeldrago.it e www.casolaromatica.it

Info e prenotazioni 392-6664211

Nessun commento: